Un nuovo futuro per Disneyland Paris

L’americana Walt Disney Company prende il pieno controllo del resort francese

Non sarà più una società europea, la Euro Disney SCA, a gestire il meraviglioso resort. Da oggi Disneyland Paris è ufficialmente il primo parco situato fuori dagli Stati Uniti, ad essere controllato direttamente dalla sede centrale della Disney.

La società europea era da molto tempo in una situazione finanziaria abbastanza critica ed il calo dei turisti, negli ultimi tempi, ha contribuito a peggiorare ulteriormente i bilanci. Nonostante la holding americana sia sempre intervenuta per sanare i debiti, la decisione di rilevare l’intero pacchetto azionario spalanca le porte a nuovi scenari. Da oggi Disney investirà direttamente per l’espansione ed il miglioramento del resort.

Già durante l’imminente “D23 Expo” la biennale organizzata dalla Disney, potremmo vedere alcuni progetti in cantiere per la rinascita del parco europeo.

L’espansione e le nuove attrazioni

I recenti restauri rendono evidente la volontà di portare le attrazioni di Disneyland Paris allo stesso livello delle sorelle americane. Si presume che anche le novità future ricalchino lo  stile dei parchi statunitensi. Potremmo vedere già a breve una nuova parata notturna, magari la scintillante e tecnologica “Paint the night“. Un’intera nuova area potrebbe essere inaugurata nel 2020, magari dedicata alla saga di Star Wars. Anche il brand “Marvel” verrà sicuramente sfruttato e la cosa più ovvia che potremmo aspettarci è una nuova tematizzazione della Tower of Terror in stile Guardians of the Galaxy.

Tower of Terror, dopo il restauro è Guardians of the Galaxy. Disney California Adventure