Tony Baxter anticipa i cambiamenti in programma per Disneyland Paris

A Disneyland Paris, si stanno costruendo troppe poche attrazioni. Questo è ciò che pensa il leggendario imagineer Disney Tony Baxter.

Era lì negli anni Ottanta e Novanta durante la progettazione e costruzione di Disneyland Paris. Baxter ha progettato attrazioni iconiche come Big Thunder Mountain e Star Tours.

Euro Disney, aperto nel 1992, può contare su una forte spinta secondo Baxter. “Si dovrebbe tornare alla formula in cui ogni tre o quattro anni si apre una grande nuova attrazione“,dice la leggenda Disney in un episodio di The Season Pass Podcast. “Anche altri parchi Disney usano questa tattica.”

Negli ultimi anni, Il magic kingdom non ha visto novità di rilievo, conclude Baxter. “non abbiamo fatto nulla dall’arrivo di Space Mountain, vent’anni fa.”

Lo spazio per nuove attrazioni c’è! “Abbiamo progettato quel parco avendo molte possibilità di espansione in mente.” Baxter e il suo team hanno deliberatamente tenuto un pezzo di terra libero in ogni area tematica. “Ad esempio, in Fantasyland volevamo davvero costruire una replica del famoso Matterhorn Bobsleds, e ancora: “C’erano anche piani per la dark ride di Indiana Jones in Adventureland e anche per Splash Mountain in Frontierland”.

Baxter critica anche il design del Disney Village “C’è bisogno di una profonda ristrutturazione e un nuovo tema”. Anche l’attuale area d’ingresso, dal parcheggio agli hotel Disney è sbagliata, afferma il designer: “L’area deve essere urgentemente riprogettata.”

Disneyland Paris è stata acquisita dall’americana Walt Disney Company lo scorso anno . Baxter: “Mi piacerebbe veder realizzate tutte queste nuove idee e strategie, ed ora che siamo tornati in pieno possesso del parco europeo, siamo pronti per cominciare”